piscine interrate a sfioro

Guida alle piscine interrate a sfioro

Le piscine a sfioro sono strutture dove l’acqua si trova allo stesso livello del bordo vasca, per consentirle di raggiungere agevolmente la canaletta di sfioro.

Oltre a essere una tipologia bella esteticamente, le piscine a sfioro hanno dei vantaggi che altre vasche non possiedono. Una piscina a sfioro utilizza una canalina per raccogliere l’acqua da portare al sistema di filtraggio. Questo fa sì che possa essere riempita fino al bordo.

Quali sono i vantaggi di una piscina a sfioro?

I vantaggi delle piscine a sfioro sono innumerevoli e te li spiegheremo in modo semplice e veloce:

  1. Acqua trasparente e pulita: l’acqua che fuoriesce da ogni lato, garantisce una pulizia a regola d’arte, più rapida e omogenea. Ciò regala uno specchio d’acqua limpido.
  2. Costi ridotti per i prodotti chimici: l’acqua circola in modo più fluido e questo permette una manutenzione ridotta, diminuendo sensibilmente i costi di gestione.
  3. Piscina elegante: l’acqua nelle piscine a sfioro arriva fino al bordo della piscina. Viene quindi eliminata la distanza tra il bordo della piscina e l’acqua che entra nello skimmer. Il risultato è sicuramente migliore rispetto ad un impianto tradizionale, con un’estetica affascinante.
  4. Linea di galleggiamento: assente! Forse non lo sai, ma nelle piscine a skimmer, la linea di galleggiamento deve essere pulita una volta a settimana, invece in quelle a sfioro questa operazione non è necessaria. Ciò significa zero costi di manutenzione per questa attività!
  5. Fascia di telo sottobordo che non sbiadisce: nelle piscine a skimmer, a distanza di tempo, la fascia di telo si sporca e si rovina, nelle piscine a sfioro non si crea alcuna differenza di colore del telo VISIBILE.
  6. Zero spese per applicare la banda decorativa sulla linea di galleggiamento: come spiegato sopra, dopo alcuni anni, nelle piscine a skimmer, va applicata la banda decorativa orizzontale proprio per evitare di vedere la differenza di colore nella linea di galleggiamento o per preservarla dall’ulteriore usura. Tale operazione logicamente ha un COSTO. Questa operazione non deve essere effettuata per le piscine a sfioro.
  7. Zona solarium perfetta e in ordine: no skimmer, no pozzetti a vista a bordo piscina. Basta sapere questo!

La piscina a sfioro deve essere realizzata alla perfezione perché lo sfioro, per essere tale, ha bisogno di restare costantemente livellato e questo solo dei veri specialisti, te lo possono garantire.

Come funziona una piscina a sfioro?

Una piscina a sfioro funziona così: nel costruire la piscina viene creata la vasca principale e, seguendo il perimetro di questa, ne viene realizzata una molto più piccola (5% – 10% della capienza della piscina) chiamata “vasca di compenso”, che verrà coperta da una griglia di plastica, nelle piscine più economiche, o con materiali di pregio.

Quando arriva il momento di riempire la piscina questa non viene riempita a capienza, ma leggermente di più (quanto in più varia in base alle dimensioni della vasca di compenso). In questo modo l’acqua nella piscina straborda nella vasca di compenso in modo continuo.

La vasca di compenso poi convoglia l’acqua contenuta in essa, tramite una pompa, al filtro, che la pulisce e poi la reimmette in piscina tramite delle bocchette posizionate sul fondo piscina.

Grazie a questo sistema di funzionamento la piscina a sfioro ha un sistema di ricircolo costante dell’acqua, che funziona più intensamente quando l’acqua è mossa, ovvero quando si fa il bagno.

Come trasformare una piscina da skimmer a sfioro

In una piscina a skimmer, l’acqua viene prelevata dalla piscina attraverso una serie di bocchette, chiamati per l’appunto skimmer, posti lungo le pareti della struttura. Queste bocchette vengono installate parzialmente scoperte dall’acqua, così da permettere a essa di entrare e uscire in modo facile e veloce.

In questo modo, l’acqua viene incanalata e convogliata verso il sistema di filtrazione attraverso una serie di tubi: qui viene depurata e rimessa in circolo grazie alle cosiddette bocche d’immissione, poste sempre sulle pareti a un’altezza dal fondo che varia a seconda della profondità della piscina.

Come in un circuito chiuso e continuo, l’acqua rimane perennemente in movimento, garantendo così una filtrazione ottimale.

Per trasformare una piscina skimmer a sfioro, è necessario capire quali soluzioni siano più adatte a migliorare lo stato attuale. La ristrutturazione consente di scegliere materiali di prima qualità che si integrano perfettamente con l’ambiente circostante e consentono un livello estetico mai raggiunto da nessun altro tipo di piscina.

Piscina a sfioro: prezzi

Il prezzo della piscina a sfioro varia in base ad alcune caratteristiche di tipo progettuale, costruttivo e di allestimento.

Forma e dimensione

La forma incide sul prezzo in una percentuale non alta rispetto alla stessa dimensione ma con forma regolare. D’altra parte, la dimensione influisce in modo direttamente proporzionale. Ciò significa che il prezzo è determinato principalmente dalle dimensioni e aumenta non di molto per forme non regolari.

Per esempio: se una piscina a sfioro di forma rettangolare regolare in linea generale può costare 30.000 euro, allora il prezzo di una piscina della stessa dimensione ma di forma libera (es. ovale o qualsiasi forma curva) può essere ipotizzato intorno ai 35.000 euro.

Pertanto, il costo di una piscina a sfioro dipende principalmente dalle dimensioni e dalla forma.

Sistema di sfioro

Il sistema di sfioro scelto può fare molta differenza di prezzo. Il meno costoso è quello chiamato “infinity”. Quello più costoso è senz’altro quello chiamato “sfioro a scomparsa” o “con fessura”.

Rivestimento

Il materiale di rivestimento della piscina può incidere sul prezzo. Si va dai più costosi come maioliche di gres porcellanato o mosaico vetroso, alle resine epossidiche. Oppure si utilizza la classica membrana in PVC, meno costosa rispetto ai precedenti.

Sistema costruttivo

Il sistema costruttivo non incide più di tanto sul costo totale della piscina. I sistemi prefabbricati come le pareti in acciaio, normalmente costano un po’ meno rispetto a sistemi costruttivi più tradizionali come il cemento armato.

Il consiglio è quello di trovare un compromesso tra l’edilizia classica (il cemento armato) e i prefabbricati (pannellatura in acciaio), che consigliamo in quanto, tra i materiali da costruzione, l’acciaio è certamente il più resistente.