riapertura piscina

Apertura della piscina: le regole da seguire

La bella stagione è ormai alle porte e se possiedi una piscina sicuramente non vedi l’ora di riaprirla e trascorrere intere giornate in totale relax e divertimento tra tuffi e nuotate. Eppure, come sappiamo, la fretta non è mai una buona consigliera. Vediamo allora alcuni consigli pratici e utili per aprire la piscina in tutta serenità e sicurezza e dare il via alla stagione a bordo vasca e in acqua senza alcun problema.

Quando aprire la piscina

La prima domanda che devi porti è “quando è il momento giusto per aprire la piscina?”

In realtà, la risposta è semplice: non esiste il periodo ideale per riaprire la piscina ma occorre valutare i fattori climatici che, ovviamente, non si possono prevedere con certezza. Infatti, all’inizio della bella stagione non sempre il tempo rimane stabile e giornate calde possono essere seguite da pioggia o addirittura neve.

Non ha senso stabilire una data precisa per riaprire la piscina: il consiglio è quello di valutare con attenzione quando le giornate rimangono stabili e calde per un periodo di tempo sufficiente a determinare con certezza che la bella stagione è davvero arrivata.

La pulizia della struttura

Altro passaggio essenziale prima della riapertura della piscina è la pulizia della struttura, per garantirne l’igiene ai fini di una balneazione sicura senza rischi di irritazione per gli occhi e la pelle.

Innanzitutto, occorre togliere il telo invernale e, prima di riporlo, lavarlo e asciugarlo per ritrovarlo pronto agli inizi dell’autunno. Consiglio per tenere alla larga l’umidità dal telo: cospargi uno strato di talco sul lato che rimane all’interno della piegatura.

Per procedere alla pulizia delle pareti e del fondo della vasca puoi affidarti a un pulitore automatico per prenderti cura della piscina in modo facile e veloce. A questo proposito, i robot e i pulitori idraulici rimuovono rapidamente e a fondo lo sporco residuo e gli eventuali batteri e microorganismi rimasti. Si muovono, infatti, in maniera autonoma lungo tutto il perimetro della piscina ed eliminano ogni traccia di sporcizia, anche sulle pareti verticali e sui gradoni della scala romana.

Il trattamento d’urto

Dopo la rimozione del telo invernale e l’accurata pulizia delle pareti e della vasca, dovrai procedere a un trattamento chimico di inizio stagione, il cosiddetto trattamento d’urto, che riporta i valori dell’acqua ai livelli ottimali, elimina i microorganismi inquinanti, sanifica l’acqua e le regala un aspetto limpido e trasparente.

Si tratta della clorazione shock, un trattamento intensivo con una quantità di cloro superiore alla norma introdotta in acqua per sterilizzare ogni parte e componente della piscina: segui le istruzioni riportate sulla confezione per sanificare l’acqua ed eliminare batteri, alghe e funghi residui.

Controllo dell’impianto di filtrazione

Infine, prima di riaprire definitivamente la piscina e goderti pomeriggi di relax a bordo vasca, nuotate in acqua e allegri pool party con gli amici, dovrai verificare e mettere in funzione l’impianto di filtrazione controllando che i filtri siano puliti, le tubazioni siano in ordine e l’impianto funzioni perfettamente.

Hai bisogno di aiuto?

Il team di Osnaghi Piscine offre pacchetti personalizzati per la gestione ordinaria e straordinaria della piscina: contattaci per ricevere tutte le informazioni utili sui nostri servizi di manutenzione.