chiusura della piscina

Chiusura della piscina: istruzioni per l’uso

È giunta l’ora e lo sai bene anche tu: le temperature stanno diventando sempre più basse e, se prima cercavi una scusa qualsiasi per rimandare la chiusura della piscina, ora non puoi più evitarlo.

Prima che l’inverno cominci a farsi sentire, ecco i passaggi fondamentali per mettere a riposo l’impianto e proteggerlo dal freddo.

Chiusura della piscina, i 5 passaggi fondamentali

  1. Pulisci pareti e fondo vasca
  2. Esegui un corretto trattamento dell’acqua: superclorazione, svernante e antigelo
  3. Sistema e metti a riposo il locale tecnico
  4. Smonta tutti gli accessori esterni e ritirali in un luogo asciutto
  5. Proteggi la struttura con una copertura invernale di qualità

Dimenticare uno di questi step non è una semplice distrazione, significa compromettere la salute dell’impianto e rischiare l’insorgere di problematiche con l’arrivo della bella stagione.

Le buone pratiche per una gestione ottimale della piscina

Oltre alle attività indispensabili da svolgere per la chiusura della piscina, ecco alcuni consigli e suggerimenti utili che ci sentiamo di condividere per aiutarti a gestire l’impianto in modo ottimale.

Copertura invernale di sicurezza per il benessere delle persone

La copertura invernale consente al tuo impianto di mantenersi in buono stato anche quando le temperature sono rigide, ma non è tutto: protegge grandi e piccini, animali domestici da cadute accidentali. Una sicurezza in più che fa bene alle persone. Pensaci.

Vietato svuotare la vasca

Se è la prima volta che hai a che fare con le operazioni di chiusura, sembrarti innaturale, ma la vasca della piscina non deve mai essere svuotata completamente.

Perché? Perché se lo fai rischi alcuni danni non da poco:

  • squilibrio negli assetti del terreno, col rischio di cedimenti o piegamenti della struttura;
  • danneggiamento del rivestimento interno a causa del gelo e degli agenti atmosferici;
  • mutamento del colore del rivestimento interno (opacizzazione o macchiamento).

Attenzione alle temperature troppo basse

Anche se potrà sembrarti strano, chiudere la piscina al momento giusto è importantissimo. Quand’è il momento giusto? Quando le temperature non sono troppo basse.

Tieni d’occhio la colonnina di mercurio e agisci quando segna fisso i 12 gradi: ridurrai al minimo la proliferazione di alghe nell’impianto.

Chiedi aiuto a Osnaghi Piscine

La chiusura della piscina è uno dei servizi offerti da Osnaghi Piscine: chiedici subito un preventivo, vedrai che l’inverno passerà in fretta e la primavera non tarderà ad arrivare 🙂