elettrolisi in piscina

Elettrolisi, l’alternativa al cloro in piscina

L’acqua in piscina deve sempre essere trasparente, depurata e sanificata con cura. Per la disinfezione, di solito, viene utilizzato il cloro (granulare, liquido o in pastiglie), ma per chi ha a cuore una gestione più naturale della piscina, esistono soluzioni alternative e naturali come l’elettrolisi del sale. Approfondiamo insieme di cosa si tratta e come funziona.

L’elettrolisi del sale: semplice e naturale

L’elettrolisi del sale è un modo naturale per produrre il sale, un metodo innovativo ed ecologico che evita l’impiego di sostanze chimiche. Il sale, se immesso in acqua, si scioglie e nel contatto con l’energia elettrica si trasforma in ipoclorito di sodio.

Questo è un processo che avviene già naturalmente nell’ecosistema marino senza induzione da parte dell’uomo e, una volta avviato, il ciclo inizia e si ripete in completa autonomia grazie all’azione dei raggi solari. L’ipoclorito di sodio è il perfetto alleato per mantenere trasparente l’acqua della piscina eliminando alghe, batteri, funghi e microorganismi che si formano nel tempo.

Vediamo ora come funziona nella pratica.

L’elettrolisi necessita di un apparecchio apposito e di una concentrazione stabile di sale in acqua, all’incirca una media di 3-6 grammi per litro. La soluzione non è eccessivamente concentrata, ma è sufficiente per la disinfezione dell’acqua. Il procedimento è molto semplice: la molecola di sale passa attraverso un campo magnetico che la scinde in diversi derivati e, dalla sua scissione, si ottiene anche il cloro per la disinfezione. Il ciclo arriva a compimento grazie ai raggi del sole che trasformano il cloro in cloruro di sale consentendo al processo di riprendere dall’inizio.

Tu non dovrai fare altro che sciogliere il sale in acqua.

Lo sterilizzatore a sale, fedele alleato della pulizia della piscina, fa il resto separando il cloro dal sodio e sanificando l’acqua, in maniera del tutto automatica. In più, regola autonomamente il dosaggio del sale in base alla dimensione dell’impianto e indica eventuali anomalie.

I vantaggi dell’elettrolisi per piscine

Abbiamo compreso cos’è l’elettrolisi del sale e come funziona. Diamo ora uno sguardo ai vantaggi che questo nuovo metodo di disinfezione dell’acqua della piscina, naturale e amico dell’ambiente, può portare.

Per quanto riguarda il benessere dei bagnanti, dobbiamo sottolineare come l’elettrolisi sia un processo completamente naturale che mette al bando i prodotti chimici. L’unico elemento necessario per avviare il processo è infatti il sale. Non dovrai più maneggiare e trasportare sostanze chimiche pericolose e, al momento del bagno, eviterai eventuali irritazioni agli occhi e secchezza della pelle.

A livello economico avrai un risparmio notevole rispetto alle pastiglie di cloro e altri additivi chimici: con l’elettrolisi sono sufficienti quattro grammi di sale ogni litro d’acqua.

Tuffarsi e nuotare in piscina sarà ancora più piacevole grazie all’eliminazione del fastidioso odore di cloro e alla maggiore salinità dell’acqua che ricorderà all’istante quella del mare. Ancora, l’elettrolisi è amica dell’ambiente permettendo di ridurre l’inquinamento e l’impiego di prodotti chimici.

Se sei alla ricerca di un’alternativa ecologica e naturale per la disinfezione dell’acqua della tua piscina, l’elettrolisi è la soluzione che stavi aspettando: contattaci per avere maggiori informazioni e consigli su misura per il tuo impianto!