flocculazione

Trattamento di flocculazione: come e quando farlo

La piscina è sinonimo di vacanza e divertimento ma, perché lo sia veramente, devi prenderti cura della struttura e fare in modo che l’acqua sia sempre limpida e sanificata per garantire una balneazione sicura per tutti. Hai già sentito parlare di flocculazione? Tra i trattamenti periodici dell’acqua, quando gli inquinanti sono microscopici, questo è uno dei migliori.

La flocculazione: di cosa si tratta e quando utilizzarla

Può capitare che, nonostante ti sia preso cura della tua piscina procedendo alla pulizia della vasca e delle pareti, controllando i valori di Ph e cloro in acqua, verificando l’efficienza degli skimmer (o della vasca di compenso dello sfioro) e lavando periodicamente i filtri, l’acqua si presenti comunque torbida e non completamente limpida.

E tutto questo anche se l’impianto di filtrazione funziona correttamente.

Quando l’acqua è torbida le cause possono essere diverse come, ad esempio, la presenza di alghe e batteri, impurità introdotte dai bagnanti (pensiamo ai residui oleosi delle creme abbronzanti) e polveri e agenti inquinanti presenti nell’acqua piovana e ricaduti in vasca.

Quando sei di fronte a una di queste situazioni, è il momento di intervenire con il flocculante, un trattamento che, attraverso un processo chimico di aggregazione, lega tra loro le particelle dei detriti che diventano abbastanza grandi per venire catturate dal filtro.

In commercio, il flocculante è disponibile sia in forma liquida sia sotto forma di pastiglie.

Nell’utilizzare il flocculante, è importante seguire con attenzione le modalità di utilizzo riportate sulla confezione e, prima di iniziare, procedere ad abbassare il pH dell’acqua (tra 6,6 e 7,2) in modo che il trattamento di flocculazione possa funzionare al meglio.

Come agisce il trattamento di flocculazione

Dopo aver compreso in cosa consiste la flocculazione e quando è necessario utilizzarla, vediamo ora come agisce nella pratica.

Possiamo subito dire che il trattamento di flocculazione è un processo basato sull’idratazione delle molecole.

Da un lato, agisce direttamente sul filtro poiché idratandosi, il floacculante aumenta il proprio volume e, di conseguenza, il potere filtrante della sabbia del filtro, migliorando le prestazioni del sistema di filtrazione dell’acqua.

Dall’altro lato, invece, agisce in acqua come coagulante degli inquinanti che, in questo modo, raggiungono dimensioni tali, per volume e peso, da non poter sfuggire all’azione filtrante della sabbia.

Una volta immerso il flocculante nella vasca, noterai che l’acqua tende a diventare più biancastra. Niente paura: ciò significa semplicemente che il prodotto sta funzionando correttamente. Sarà sufficiente tenere acceso l’impianto di filtrazione ed effettuare il controlavaggio del filtro fino a che l’acqua non torna limpida e cristallina.

La manutenzione della piscina è un’attività fondamentale per una balneazione sicura: devi prenderti cura del tuo impianto in maniera costante, dedicandogli tempo, attenzione e acquisendo competenza nell’utilizzo dei prodotti chimici e nella gestione dei procedimenti di pulizia periodica.

Ma se hai bisogno di un supporto professionale, il team di Osnaghi Piscine è operativo sulle province di Milano, Novara, Verbania e Asti con pacchetti di assistenza personalizzabili: contattaci per un preventivo sulla manutenzione della tua piscina!