doccia in piscina

Perché è importante usare la doccia in piscina

Uno degli accessori indispensabili per la zona solarium è la doccia.
Cosa c’è di meglio, infatti, di una pausa rinfrescante tra un tuffo e una nuotata? Senza contare la piacevole necessità di preparare il corpo al tuffo in piscina con un getto d’acqua fresca.

La doccia a bordo piscina è un accessorio davvero funzionale dai numerosi vantaggi che permette anche di donare un tocco di design e di personalizzare il solarium. Vediamo insieme perché è importante usare la doccia in piscina e quali sono i modelli tra cui puoi orientare la tua scelta.

I vantaggi della doccia in piscina

Innanzitutto, dobbiamo ricordare che entrare direttamente nell’acqua della piscina non è mai una buona idea.

Ad esempio, se hai trascorso molto tempo sulla sdraio a prendere la tintarella e ti sei cosparso di crema solare, nel momento in cui andrai a tuffarti i residui oleosi contribuiranno ad alterare la purezza dell’acqua.

Allo stesso modo, in vasca il tuo corpo entra in contatto con i prodotti chimici utilizzati per la sanificazione ed è buona prassi rimuoverli una volta tornati a bordo vasca.

Capiamo, quindi, quanto una doccia esterna sia un passaggio fondamentale sia prima di tuffarsi in piscina sia subito dopo esserne usciti.

Prima di entrare in vasca, la doccia rimuove i residui di abbronzanti e creme solari dalla pelle in modo che non entrino in vasca dove finirebbero per alterare la limpidezza e la pulizia dell’acqua.

In uscita, invece, la doccia elimina dal corpo i residui dei prodotti chimici e del cloro utilizzati per la sanificazione e il trattamento continuo dell’acqua, al fine di garantire igiene e una balneazione sicura al riparo da possibili irritazioni degli occhi e della pelle.

Per una doccia ancora più funzionale e con un occhio di riguardo per l’ambiente, puoi optare per una doccia a energia solare che sfrutta il calore dei raggi solari per riscaldare l’acqua (con un notevole risparmio energetico).

Le docce solari non richiedono allacci particolari, sono facili da installare, possono essere spostate durante la stagione estiva dove è più comodo e, durante l’inverno, puoi riporle agevolmente in un luogo asciutto e riparato, senza alcuna competenza tecnica.

I materiali utilizzati per le docce solari sono acciaio inox e alluminio, in modo da resistere alla corrosione e al prolungato stazionamento all’esterno.

I modelli di docce tra cui scegliere

Ora che abbiamo compreso i motivi e i vantaggi di una doccia nella zona solarium, diamo uno sguardo ai possibili modelli tra cui scegliere.

La doccia, infatti, può diventare anche un elemento di design per personalizzare la zona solarium secondo i propri gusti e lo stile del giardino.

Potrai orientare la tua scelta su vari modelli di docce, dalle più classiche alle più moderne e di design in modo da poterle integrare armoniosamente con l’ambiente circostante e renderle un vero e proprio complemento d’arredo.

Se desideri un design minimalista, fanno per te le docce della linea Design:

  • Steel e Fall, realizzate in acciaio con doccetta e basamento simil-legno;
  • Wood, modello con doccia in acciaio inox e legno con basamento, soffioni e miscelatore;
  • Keope e Quadra, modelli con scocca e struttura in alluminio, rivestita con un tessuto di polimeri a effetto rattan intrecciato a mano, completa di  soffione e miscelatore.

Per un giardino colorato e allegro, ci sono invece le docce solari Jolly, dal design moderno e funzionale: hanno un serbatoio di 25 litri e sono disponibili in alluminio anodizzato verniciato nei colori sabbia e antracite. A richiesta, puoi ordinarle nei colori: rosso, fuxia, verde, violetto, blu e arancio.

Vuoi saperne di più? Contattaci!