bambino in piscina

Bambini in piscina: consigli per la sicurezza

Le ferie d’agosto sono vicine: pronti a partire? La piscina in giardino può essere un buon modo per intrattenere i più piccoli in attesa della grande partenza. L’importante è seguire poche semplici regole per vivere l’impianto in sicurezza.

Rendere la piscina sicura quando non è in funzione

La curiosità dei bambini non ha limiti, si sa.

Per questo è importante essere vigili, evitando inutili rischi, anche quando la piscina non è in funzione. Esistono sistemi di allarme che, utilizzando sensori posizionati sul bordo vasca, emettono segnali acustici in caso di caduta accidentale. Per evitare che i bambini, specie i più piccoli, si avvicinino troppo al bordo vasca, puoi fare affidamento alle recinzioni da posizionare delimitando il solarium, in modo da creare un’area di sicurezza intorno alla piscina.

Infine una copertura di sicurezza posizionata ogni volta che l’impianto non è utilizzato, oltre a ridurre i consumi energetici, aiuterà ad attutire eventuali cadute accidentali.

Le buone regole da seguire in piscina

Gli occhi in piscina non sono mai troppi, specie quando in acqua ci sono dei bambini.

È per questo che la prima regola da seguire è non lasciarli mai soli in acqua: la presenza di uno o più adulti aiuterà a tenere sotto controllo i loro movimenti e le modalità di utilizzo agli accessori del divertimento (trampolini, scivoli e giochi d’acqua) che attireranno la loro attenzione e saranno al centro dei giochi più sfrenati.

La piscina è il luogo migliore per imparare ai più piccoli a nuotare: creare i presupposti giusti per lo sviluppo dell’acquaticità del bambino passa anche dall’utilizzo di tutti gli strumenti che aiuteranno il bambino ad essere man mano più sicuro nell’ambiente acquatico. E allora ricordati di acquistare gonfiabili, salvagenti e braccioli sempre conformi per il divertimento e la sicurezza dei vostri bambini.

La regola valida per tutti, quando si passa un’intera giornata in piscina, è mangiare leggero: la congestione è un rischio da non sottovalutare in acqua, quindi soprattutto con i bambini dedica un occhio di attenzione in più alla composizione dei pasti, tieni sotto controllo la temperatura dell’acqua e ricorda di far utilizzare sempre la doccia prima di entrare in acqua per evitare ulteriormente gli sbalzi termici.

Cosa manca?

Può sembrare banale, ma tenere lontano dalla loro portata i prodotti chimici per la manutenzione e gli accessori per la pulizia rimane una delle regole più importanti da seguire!